Lean Office: l’approccio di Zero Puro

Lean production

Zero Puro è un’azienda nata nel 2006 ed opera nel settore della gioielleria su tutto il territorio italiano. Come si può immaginare, il settore della moda corre veloce e la fase di prototipazione deve essere sempre più rapida.

In Zero Puro, il percorso per la creazione di un nuovo prodotto avviene internamente: ideazione, progettazione, grafica in tutti i formati, realizzazione degli stampi in acciaio per i prototipi e per la produzione, industrializzazione, produzione ed il controllo qualità.

Le criticità riscontrate si annidavano lungo l’intero processo di prototipazione con la creazione di inefficiente, sprechi e rallentamenti. Da qui l’esigenza di uno studio approfondito con successiva revisione.

L’obiettivo era di ridurre i tempi, aumentare l’efficienza riducendo gli sprechi e rendere il processo snello e standardizzato.

Questo progetto, quindi, è nato con l’intento di implementare una precisa metodologia di gestione dell’intero processo di prototipazione in ottica di Lean Office.

Ma quali sono gli sprechi da eliminare attraverso l’approccio Lean?

  • Valore (value): creazione di valore da parte di un’azienda soprattutto sotto il punto di vista del cliente.
  • Mappa del valore (map): individuare il flusso del valore e quali attività lungo il processo che lo riducono (attività ridondanti).
  • Flusso (flow): concentrazione sul processo al fine di ridurre i tempi di lavorazione.
  • Mettere al centro il cliente e le sue necessità per migliorare il servizio (pull).
  • Miglioramento continuo (perfection): mirare al miglioramento e alla riduzione di costi e sprechi.

Sulla base della nostra esperienza e seguendo i principi per una corretta applicazione del metodo Lean abbiamo deciso di strutturare il progetto in 7 passi:

  1. Formazione sui principi e sul metodo di approccio Lean;
  2. Analisi del processo attuale;
  3. Valutazione dei risultati dell’analisi;
  4. Redazione di un elenco di punti critici su cui intervenire;
  5. Assegnazione delle priorità;
  6. Intervento (Workshop Kaizen);
  7. Misurazione dei benefici ottenuti

Grazie alle nuove linee guida ed alla corretta applicazione da parte delle risorse interne, l’azienda vanta una riduzione del lead time del 15%, una corretta e pragmatica gestione delle emergenze, maggiore consapevolezza e visibilità delle attività da svolgere assieme a molti altri benefici.

2018-04-24T16:32:59+00:00